Lo Slovacco, la lingua più difficile del mondo

Il 27 settembre del 2008 un congresso di linguisti riunitisi a Parigi ha stabilito che le dieci lingue più semplici da imparare (in ordine decrescente di difficoltà) sono: Mongolo, Aramaico, Greco, Norvegese, Italiano, Rumeno, Croato, Bulgaro, Inglese e Spagnolo.

Lo spagnolo sarebbe, insomma, la lingua più semplice ed è, del resto, parlato, nel mondo, da circa 500 milioni di individui.

Al contrario le dieci lingue più difficili (tenuto conto della complessità di grammatica, sintassi, sviluppo storico, pronuncia, ortografia, stile letterario, interpunzioni, eccetera) sono: Tedesco, Francese, Cinese, Giapponese, Coreano, Persiano, Arabo, Finnico, Ungherese e Slovacco.

L'idioma slovacco si distingue, infatti, per la sua struttura grammaticale (l'unica che abbia sette casi diversi: nominativo, genitivo, dativo, accusativo, locale, strumentale, vocativo), per alcune parole di squisito costrutto, per le sue "i" dolci e leggere, e per la declinazione sia degli aggettivi che dei verbi. In pratica, insomma, praticamente ogni parola della lingua slovacca viene declinata in un contesto linguistico zeppo di altre caratteristiche singolari se non uniche al mondo.

Le considerazioni degli esperti trovano riscontro nella pratica quotidiana degli scolari del paese. I loro insegnanti sostengono che ora ci vogliono solo” 12 anni per acquisire una certa proprietà di linguaggio visto che (nell'uso moderno dell'idioma comune) i preziosismi delle regole grammaticali arcaiche sono spariti.

Grazie alle competenze di Linguabiz e al formidabile supporto fornitoci dalla voce degli italiani in Slovacchia, vi insegneremo a parlare e a scrivere anche un idioma difficilissimo come lo slovacco in un lasso di tempo variabile, a seconda del vostro impegno e della vostra disponibilità. Linguabiz offre corsi di slovacco anche in lingua inglese per anglofoni (corsi integralmente in inglese con soggiorno finale a Bratislava).